sabato 2 gennaio 2010

Memorie di un cane


certo che sono felice! che si può chiedere di più ad un anno che inizia!
Anche perchè quello vecchio non è che fosse finito nel migliore dei modi.
Nulla di cui lamentarmi se non fosse che il giorno della vigilia di natale ho dovuto seppellire il mio cane...
Krusty, così decisi di chiamare la mia povera cagnetta di razza yorkshire con tutta l'incoscienza di chi ha dodici anni ed un nuovo animaletto domestico da coccolare, convinto che darle un nome spiritoso l'avrebbe resa più simpatica. Con lei ho passato gli ultimi 15 della mia vita nella provincia barese senza mai rivolgerle particolari attenzioni, se non quella di portarla a pisciare una volta al giorno che è anche poco ma lei da stupida ha continuato a farmi le feste per tutti questi anni senza mai ringhiare ne tentare di farmi capire che sono un egoista, ne che avrei potuto portarla alle feste o semplicemente in giro con me più spesso ma sticazzi a lei stava bene così.
Questo natale, il giorno che l'ho trovata riversa in un lago di merda e sangue l'ho caricata su un cestino in vimini e l'ho portata dal veterinario cosciente che era malata ma sperando in una fine più degna per una compagna fedele. Sono entrato nello studio che odora di amuchina e croccantini scadenti e con gli occhi lucidi ho chiesto al medico cosa stesse succedendo. Lui la visita scuote il capo e con aria solenne mi dice che il cane è in condizioni pessime che è una vergogna e che non c'è più nulla da fare se non abbatterla. Aggiunge poi che lui ha studiato per tanti anni medicina per salvarli gli animali non per ammazzarli e ancora più triste doverlo fare il giorno della vigilia di natale. io sono a pezzi stò iniziando a capire che devo decidere se farla ammazzare o aspettare che esploda e chiaramente decido che deve smettere di soffrire. Lui mi dice che non sentirà niente e mi chiede di salutarla e di aspettare fuori visto anche il mio stato emotivo.
esco fuori e incredibilmente ripenso a tutte le volte che da adolescente mi ha fissato con aria curiosa mentre mi masturbavo davanti ai film porno nella penombra della mia cameretta, e questo mi fa strano, non è come nei film dove rivedi le migliori scene passate insieme magari con una musichetta di sottofondo romantica... no penso alle seghe! mah sarò superficiale o forse è il fatto che lei ha visto tutto proprio tutto di me...
passati 20 minuti mi richiama a entrare e mi consegna il cane sigillato in una scatola di cartone di marca pic indolor (in questa fase mi sento un vigliacco) e mi dice che il corpo andrebbe smaltito ma se ho un posto in campagna per tenerla vicino forse è il caso di seppellirla. Chiedo a mio cognato un passaggio e procurata una pala vado in capagna da alcuni parenti e scavo la buca una buca manco troppo profonda. è li che riposerà sempre che un trattore non la macini. mi mancherà, ma manco tanto....

2 commenti:

  1. certo che è una delle decisioni più brutte da prendere per un padrone...

    RispondiElimina